Attiva filtri
Seleziona prodottoRicerca veloce
Prezzo
  • 1 € - 300 €
  • 300 € - 600 €
  • 600 € - 900 €
  • 900 € - 1200 €
  • 1200 € - 1500 €
  • 1500 € - 1599 €
Prezzo
Marca
  • Tutte le marche
  • Bottecchia
Marca
Ordina i prodotti per

Mountain bike: non una bici ma uno stile di vita


Qui il video di alcune evoluzioni in MTB effettuate da un biker esperto su un sentiero impervio, pericoloso e dall'elevata difficoltà. Vi proponiamo questo video per mostrarvi quello che un professionista può fare in sella ad una Mountain Bike e i terreni impraticabili che questo tipo di bicicletta può affrontare. Raccomandiamo tuttavia di non provare ad imitare le performance mostrate in questo video, in quanto realizzate da un biker esperto, dotato di una preparazione completa sia dal punto di vista tecnico che da quello fisico. 




Le gare di MTB che non potete perdere


Se desiderate assistere alle incredibili evoluzioni di cui sono capaci i rider professionisti, esistono delle gare agonistiche di MTB che non potete perdere:
 
  • Campionato del mondo di mountain bike: si tratta del campionato che assegna il titolo di campione del mondo per il trial e per le quattro discipline di mountain biking, il Cross-Country, il Downhill, il Four Cross e il Cross-Country eliminator. La competizione si svolge annualmente e il vincitore ha il diritto di gareggiare indossando una maglia cerchiata con i colori dell'arcobaleno;
  • Mavic Transprovence: si tratta dell'attraversamento della Provenza francese dalle Alpi al mare. Alla competizione partecipano solitamente i migliori biker del mondo;
  • Enduro World Series: si tratta della principale competizione al mondo riservata alle specialità Enduro e si svolge ogni anno in parti diverse del mondo;
  • Red Bull Rampage: ha luogo in uno dei canyon presenti nello stato dello Utah, negli Stati Uniti, e rappresenta il top delle evoluzioni, figure e salti, ma anche di cadute disastrose.
  • Val di Sole Marathon: si tratta di una delle gare più tecniche mai esistite, in cui i rider si sfidano tra salite e single track. L'unicità della competizione è data anche dallo scenario mozzafiato del Parco Nazionale Adamello Brenta dove si sviluppa il percorso.

Vivi la natura e parti per la tua avventura con la mountain bike Bottecchia
 

Siete pronti a vivere le avventure più divertenti con la vostra bicicletta? Faress vi propone una scelta attenta delle migliori mountain bike firmate Bottecchia con le quali potrete percorrere tutti i sentieri extra-urbani, di montagna o di collina senza rinunciare a comfort e sicurezza. Guarda le mountain bike più famose della nota casa di produzione Bottecchia a prezzi imbattibili solo sul catalogo Faress!
Totale prodotti: 17
Prodotti per pag
             
Totale prodotti: 17
Prodotti per pag
             
La mountain bike è la bici per gli amanti dell'avventura: progettata per resistere ai terreni più accidentati grazie alla sua struttura complessa, si distingue dalle altre bici per il diametro minore delle ruote, lo spessore maggiore dei copertoni e le scanalature (o "artigli") delle gomme. Con ruote del genere, la mountain bike può percorrere qualsiasi tipo di terreno senza perdere grip e senza produrre eccessive vibrazioni, che andrebbero a gravare sulla schiena del ciclista. Grazie alla scalatura dei rapporti molto ampia, la mountain bike permette inoltre di affrontare ogni pendenza con grinta, portando il ciclista più ambizioso a vincere le sue sfide e ad immergersi nella natura con una bici grintosa e inimitabile.

MTB Bottecchia: maneggevolezza, agilità e robustezza


La mounatin bike è una bicicletta molto diversa dalle altre, in quanto caratterizzata da una maggiore complessità delle sue parti. Il cuore di una mountain bike è rappresentato dal telaio, che ne condiziona le prestazioni, la comodità, la manovrabilità e il prezzo. La geometria dei telai delle mountain bike si distingue per l'elevata robustezza e compattezza, finalizzate ad assorbire gli urti e le continue sollecitazioni ai quali una mountain bike è soggetta. Per essere considerato valido, il telaio di una mountain bike deve necessariamente essere:

  • rigido, per poter indirizzare l'energia derivante dalla pedalata verso la ruota posteriore;
  • elastico, per poter assorbire gli urti ed adattarsi al tipo di terreno;
  • leggero, per ridurre la fatica ed aumentarne la maneggevolezza.

Per garantire la massima efficienza e sicurezza, i progettisti delle mountain bike Bottecchia fanno grande affidamento al progresso tecnologico e dei materiali, che oggi consente di coniugare rigidità, elasticità e leggerezza, ottenendo una bicicletta dalle caratteristiche uniche.

Mountain bike: i materiali


Nella costruzione delle mountain bike, il materiale che più di tutti veniva impiegato era l'acciaio, perché molto resistente e durevole nel tempo. Oggi, grazie al progredire della tecnologia, l'acciaio è quasi scomparso ed è stato rimpiazzato dall'alluminio, un materiale in grado di unire leggerezza e resistenza. Salendo di categoria e prezzi, troviamo la fibra di carbonio, un materiale costoso che diminuisce ulteriormente il peso della mountain bike, utilizzato maggiormente per i modelli destinati al Cross. Il top della gamma è rappresentato dal titanio, miglior compromesso tra robustezza, leggerezza ed elasticità.

Tipologie di mountain bike Bottecchia


In commercio esistono varie tipologie di mountain bike della nota casa di produzione Bottecchia, diverse in base alla disciplina alla quale sono destinate. A seconda del tipo di terreno e di specialità, esistono le seguenti mountain bike (MTB):

  • MTB da Cross (dette XC): si tratta di biciclette caratterizzate da un telaio molto leggero in alluminio o fibra di carbonio, dagli 8 ai 13 kg al massimo, che consenta al ciclista una grande capacità di manovra durante i tipici tecnicismi da competizione (manovre di push e pull). Il sistema frenante è di tipo a disco, o V-brake con rotori dal diametro di 160 mm. Nell'ambiente delle competizioni è consuetudine sostituire le parti originali della bicicletta con altre più leggere, procedimento chiamato Tuning, allo scopo di alleggerire il mezzo mantenendo la sua grande resistenza agli urti e alle sollecitazioni, per una performance migliore;
  • MTB da Enduro: si tratta di biciclette con telai a doppia sospensione, componenti più massicce ed impianti frenanti a disco. Le biciclette da Enduro garantiscono una seduta più confortevole rispetto alle bici da Cross in quanto vengono impiegate in percorsi più lunghi e complessi. Il peso delle bici da Enduro può variare dai 13 ai 19 kg;
  • MTB da Freeride: si tratta di biciclette caratterizzate da telai con piene sospensioni ed escursioni di forcelle molto ampie. Queste particolari biciclette vengono utilizzate in discese più o meno complesse che richiedono un buon livello di manovrabilità del mezzo;
  • MTB da Downhill: si tratta di una bicicletta soggetta a grandissime sollecitazioni generate dalle ripide discese sterrate cui è destinata. In questo tipo di competizione il peso della bicicletta deve essere minimo, mentre le sospensioni devono essere piene e con ampie escursioni di forcella per via dei continui salti che il Downhill prevede. I freni sono a disco con diametro superiore ai 220 mm.

Da cosa è composta una MTB?


Di seguito descriviamo le caratteristiche principali dei componenti di una mountain bike.

Il telaio


La geometria del telaio di una mountain bike è completamente diversa da quelle delle altre biciclette. Il telaio è il cuore di una bicicletta e quello della MTB risulta molto più massiccio e resistente. Uno dei pochi materiali in grado di garantire la giusta robustezza del telaio delle MTB è l'acciaio, più pesante rispetto agli altri materiali di fabbricazione ma anche più vantaggioso in termini di costi. Per i modelli al top della gamma viene spesso impiegato, per la sua leggerezza, l'alluminio, mentre le MTB più costose e destinate al Cross vengono realizzate in fibra di carbonio per diminuire ulteriormente il peso del telaio. Infine, il titanio è considerato il materiale migliore, ma i suoi costi proibitivi ne limitano l'impiego.

Il meccanismo di cambio


Il meccanismo di cambio delle MTB prevede un pignone posteriore con una dentatura che varia dai 10 denti per il pignone più piccolo fino ai 35 denti per il pignone più grande. La MTB è soggetta a frequenti variazioni nel terreno, tra cui discese ripide ed improvvise salite. Per affrontare al meglio l'irregolarità del percorso, è necessario che il cambio della MTB garantisca il rapido passaggio da una marcia all'altra. A tale riguardo, il cambio posteriore è caratterizzato da un bilanciere più lungo, ideato per permettere al ciclista di cambiare marcia repentinamente, variando anche di 5 o 6 valori ad ogni cambio.

Le leve di cambio


Nelle MTB, le leve del cambio sono posizionate sul manubrio di guida per consentire al ciclista di cambiare marcia senza mai staccare le mani dal manubrio, mantenendo il completo controllo del mezzo anche in curva. Questo genere di cambio è molto utilizzato proprio per la grande praticità che garantisce.

I pedali


I pedali della mountain bike sono progettati allo scopo di garantire un atterraggio con il giusto grip, specialmente in seguito ad un notevole salto. Questo per evitare che, nella fase di atterraggio della bici, il carico del peso gravi sui pedali mettendo in pericolo il ciclista. Per evitare l'eventuale scivolamento dei piedi sui pedali si può ricorrere all'uso dei puntapiedi, ideati proprio per questo scopo.

Le ruote


Le misure delle ruote delle MTB possono variare dai 26 ai 29 pollici con una media di diametro che rasenta i 560 mm. I raggi e il cerchione sono progettati ed assemblati nello stesso modo di quelli delle biciclette da strada, ovvero utilizzando l'alluminio per i cerchi e l'acciaio per i raggi e i mozzi.
La struttura delle ruote delle MTB è ideata allo scopo di aumentarne la resistenza agli urti e alle sollecitazioni, con un diametro inferiore ed una larghezza maggiore del cerchio che consentono una distribuzione migliore del peso.

I freni


I freni più utilizzati per le MTB sono di tipo V-brake, detti anche freni a V. Si tratta di un sistema frenante molto impiegato anche per via dei suoi costi ridotti. I freni da MTB sono caratterizzati da bracci piuttosto lunghi che permettono di sfruttare il massimo potere della leva, garantendo la frenata anche con una lieve pressione del freno. I freni a disco vengono invece impiegati raramente nelle MTB perché possono essere installati solamente su ruote apposite. I freni a disco assicurano delle frenate più graduali e morbide rispetto ai freni a V, minimizzando l'eventualità che la ruota si blocchi. In più, i freni a disco consentono al ciclista di frenare su qualsiasi tipo di terreno, aumentando il grado di sicurezza.

Quanto costa una MTB?


È difficile generalizzare circa la spesa da affrontare per l'acquisto di una mountain bike, perché il prezzo varia a seconda delle caratteristiche del modello specifico.
Solitamente, i rivenditori più noti come Faress ad esempio, offrono MTB di ogni prezzo per rispondere alle esigenze di ciclisti dilettanti e di quelli più esperti.
Faress vi propone un catalogo ricco di MTB della nota casa di fabbricazione Bottecchia, produttrice di biciclette dal 1926. Le mountain bike presenti nel catalogo di Faress sono comprese in più fasce di prezzo, dai 300 € ai 1,500 € ed oltre. Il rapporto qualità/prezzo delle MTB Bottecchia è eccellente e con un investimento minimo si può portare a casa una mountain bike affidabile, robusta e ben equipaggiata. Le MTB più dispendiose sono invece ideali per chi ne facesse un uso frequente, in quanto progettate per garantire il massimo delle prestazioni anche in seguito ad un utilizzo prolungato nel tempo.

Faress è da oltre 40 anni nel settore dello sport e degli attrezzi sportivi e può aiutarvi a scegliere la vostra mountain bike tra quelle nel catalogo, che sono il frutto di un'accurata selezione svolta dal nostro team di esperti. Possiamo vantare la presenza del prestigioso marchio Bottecchia, che da sempre è sinonimo di affidabilità e convenienza. 

Grazie alla grande esperienza accumulata dall'azienda Bottecchia in 90 anni di attività nel settore, questa ditta è oggi un punto di riferimento importante nell'ambito della fabbricazione di biciclette. Scegliere una bici firmata Bottecchia significa optare per una qualità superiore dei materiali ed un design unico in linea con le tendenze del mercato. 

Consultatele le schede delle singole bici e scegliete la mountain bike Bottecchia che fa per voi. Chiamateci o scriveteci per ogni dubbio: siamo a vostra disposizione per ogni chiarimento o informazione sul mondo delle mountain bike!

Le principali competizioni di mountain biking


Nell'ambiente ciclistico, il settore che riguarda le mountain bike è attualmente il più variegato, in quanto caratterizzato da continue evoluzioni tecnologiche che consentono di apportare frequenti migliorie ai vari modelli.
Il panorama delle MTB ha dunque subito una significativa trasformazione, specialmente per quanto riguarda le specialità: se prima si utilizzava una stessa bicicletta per più competizioni diverse, oggi sarebbe impensabile partecipare a gare di downhill e di granfondo usando la stessa tipologia di bici.
La nascita di nuove discipline di mountain biking è andata di pari passo con lo sviluppo di tecnologie settoriali innovative che rappresentano i vari equipaggiamenti per le diverse specialità.
Di seguito descriviamo le principali caratteristiche di ogni disciplina di mountain biking.

Cross-Country


Il Cross-Country, chiamato anche XC, è una disciplina MTB che si svolge lungo un circuito a forma di anello che può misurare una lunghezza compresa tra i 4 Km e i 10 Km. La gara, che rientra nelle discipline Olimpiche estive, è una sfida tra corridori, i quali devono ripetere per un certo numero di volte il giro del percorso creato ad hoc per la competizione. Nel Cross-Country, i ciclisti dovranno superare delle difficoltà tecniche come i passaggi rock gardens, le discese in single-track e le curve cieche, prestando attenzione anche alle irregolarità del terreno (buche, dossi, radici) che possono mettere a dura prova le abilità del ciclista. Questo tipo di competizione, la cui durata può variare dall'ora e mezza alle due ore, richiede un'elevata capacità di mantenere l'andatura della bicicletta costante per tutta la durata del tragitto, pedalando ad una forte velocità. Possiamo dunque affermare che una gara di Cross-Country si distingue per l'alto grado di velocità, per i passaggi tecnici e per l'elevato sforzo del ciclista, necessario per mantenere l'andatura del mezzo.

All Mountain


Questa disciplina non è una specialità agonistica: l'all mountain è la vera idea di passeggiata in mountain bike, ovvero la destinazione ideale di questa bicicletta. L'all mountain viene infatti praticata su percorsi di montagna silenziosi e circondati da natura selvaggia, dove si pedala senza cronometro e senza tempo. Qui vi sono due distinzioni da fare: la passeggiata in MTB viene anche definita Trail, mentre la disciplina All Mountain vera e propria si riferisce alla discesa in MTB prediligendo percorsi in pendenza e sentieri stretti e complessi simili a quelli del Cross-Country.
In via generale, possiamo affermare che l'all mountain comprende tutte quelle attività svolte in MTB in luoghi ideali per il trekking.

Enduro


La disciplina denominata Enduro è attualmente una delle più praticate dagli amanti delle MTB. Si tratta di una specialità agonistica che rappresenta l'essenza della Mountain Bike: gare lunghe, un elevato dispendio di energie e grande capacità di gestione del mezzo sono le caratteristiche principali dell'Enduro. Nelle gare di Enduro, sono di più i tratti che richiedono la spinta sui pedali rispetto a quelli in cui si pedala in discesa; per questa ragione, i ciclisti specializzati in Enduro sono considerati i più evoluti, con una preparazione completa sia dal punto di vista fisico che tecnico.

Downhill


Il Downhill è una disciplina altamente tecnica che consiste nel percorrere un sentiero in discesa a tutta velocità. Le gare di Downhill sono caratterizzate da un alto tasso tecnico, poiché la forte velocità con cui si affronta la discesa non deve minare la stabilità del mezzo. Nelle gare di Downhill il tempo è importantissimo: le MTB utilizzate per questa disciplina puntano tutto sulla leggerezza, oltre che sulla robustezza, perché anche i decimi di secondo fanno la differenza.

Freeride


Freeride significa letteralmente "guidare liberi" ed è una specialità in cui non sono previsti limiti di tempo, o metri di valutazione. nelle competizioni di freeride, il rider va in cerca di salti, drop e tragitti inediti da sperimentare. Per via delle discese estreme e spericolate tipiche del freeride, i rider indossano spesso tutte le protezioni di sicurezza previste: casco, ginocchiere e pettorina ed utilizzano delle mountain bike full sospended, con ammortizzatore posteriore e forcella ammortizzata. Nel freeride, il divertimento di percorrere in piena libertà i tragitti immersi nella natura è prioritario rispetto al fattore agonistico. 
Contattaci - Clicca qui