Attiva filtri
Nessun filtro disponibile

Ping pong per tutti!


A chi non è mai capitato di prendere in mano una racchetta e cimentarsi in un’avvincente partita di ping pong? Anche i più restii, i più scettici, quelli che pensano che sia un gioco da principianti, da perditempo, si divertono sempre.
Accessori
Racchette e Palline
Supporti e Reti
Tavoli
Il ping pong (o tennis da tavolo, come sarebbe corretto definirlo) è uno sport a tutti gli effetti, dove l’adrenalina sale alle stelle e la voglia di conquistarsi la vittoria diventa il principio imprescindibile. Insomma, volenti o no, tutti finiscono per ricredersi!

Ogni partita è una storia a sé, fatta di punti realizzati e punti subìti, di dritto e rovescio, di rimbalzi in eccesso, di “let”, di palle corte o schiacciate, di riflessi pronti, di coordinazione nei movimenti… ma soprattutto di tanta, tanta concentrazione! Lo sanno bene i professionisti del mestiere, i "pongisti", che si allenano ogni giorno sia fisicamente che psicologicamente per affrontare al meglio ogni gara. E non a caso il tennis da tavolo è una disciplina olimpica ed è, ad oggi, tra le più praticate al mondo, con un’elevatissima percentuale di partecipanti soprattutto in Cina, dove è a tutti gli effetti lo sport nazionale e dove folte schiere di appassionati intraprendono fin da piccoli scuole ad hoc per imparare a destreggiarsi tra colpi e impugnature “a penna”.

Eppure, anche qui da noi, in Italia, la pratica del tennis da tavolo non è da buttar via. Anche se la FITeT (Federazione Italiana Tennis Tavolo) ha avuto formalmente l’approvazione solo nel 1979, la partita di ping pong è un must, un’usanza ben consolidata nel panorama hobbistico nostrano: è dal suo esordio, infatti, che affascina e riscuote grandi consensi sia tra i più piccoli che tra gli adulti.

E chi non vorrebbe avere un ping pong a portata di mano ogniqualvolta si desideri impugnare una racchetta? Oggi è possibile.
Tanto più che gli attuali modelli non necessitano di particolari accortezze ma, al contrario, vengono incontro a quelle che sono le esigenze dei più: in primis, sono facilmente richiudibili così da non essere di intralcio quando non li si adopera, e ciò offre grandi vantaggi per chi non possiede ampi spazi ma non rinuncia alla passione per il ping pong.
E se non c’è nessuno da sfidare, nessun problema: con il moderno sistema Play-back, ossia aprendo solo un’anta del tavolo, è possibile allenarsi da soli affinando la propria tecnica e preparandosi ai futuri incontri-scontri con gli amici. Ma per scegliere il tavolo più adatto alle proprie esigenze bisogna essere oculati.

Spesso si crede che i ping pong siano tutti uguali, che uno vale l’altro (“in fondo si tratta solo di un tavolo di legno”) e si finisce per acquistare il più economico che, inevitabilmente, dopo pochi mesi comincia a incurvarsi, modificando la traiettoria della pallina e, di conseguenza, falsando il gioco. Invece, se ci si affida alla grande professionalità dei marchi Kettler e Garlando, si è sicuri di non sbagliare. Entrambe leader nella produzione di attrezzature per lo sport da ormai parecchi anni (nascono quasi contemporaneamente all’inizio degli anni ’50), queste due aziende si sono specializzate nella lavorazione di ping pong, affermandosi in tutto il mondo per l’affidabilità, l’ottima fattura dei materiali utilizzati e la resistenza dei loro prodotti anche dopo un uso prolungato negli anni. Inoltre, la fama degli scrupolosi test a cui viene sottoposto ogni singolo articolo per verificarne la sicurezza è ormai nota a tutti i praticanti di questo sport: a titolo di esempio si consideri il DEGBM, il nuovo sistema di guida e chiusura, munito di doppia sicura antiribaltamento, ideato direttamente dalla Kettler per evitare l’apertura accidentale del piano durante il trasporto.

Non solo. Ma a fare la differenza tra queste due aziende e le altre in circolazione è la costante e incessante ricerca per trovare moderne e più innovative soluzioni per migliorare le prestazioni di ciascun prodotto da lanciare sul mercato. Basti citare la nuova struttura in Alu-Tec con cui sono realizzati i tavoli da esterno per garantire solidità strutturale e massima resistenza anche dopo un’esposizione duratura e continuativa agli agenti atmosferici. O, ancora, l’utilizzo di tecnologie moderne e all’avanguardia per rendere le racchette più leggere e maneggevoli, così da ottenere scambi più rapidi e incisivi.

Insomma, tutto è finalizzato a migliorare le performance di ciascun pongista, professionista e non!

 

Tipologie di ping pong


La principale differenza tra i tavoli da ping pong riguarda la loro destinazione d'uso. Esistono due tipologie di ping pong, differenti per caratteristiche, materiali e costi: ping pong da interno e ping pong da esterno. Di seguito analizziamo le differenze tra i due modelli.
 

Ping pong da interno


Il tavolo da ping pong da interno rappresenta la soluzione ideale per chi dispone di uno spazio interno inutilizzato come una sala hobby. Pur avendo lo stesso livello di qualità, i ping pong da interno sono caratterizzati da costi più contenuti rispetto ai ping pong da esterno, perché non richiedono particolari trattamenti volti ad aumentarne la resistenza agli agenti atmosferici esterni. Per quanto resistenti e duraturi, i ping pong da interno devono essere necessariamente posizionati in ambienti interni e privi di umidità, lontano dai raggi solari e da fonti di calore. I ping pong da interno sono i più adatti all'utilizzo domestico per le seguenti ragioni:

  • facilità di spostamento: essendo dotati di ruote, i ping pong da interno sono facilmente trasportabili, caratteristica molto utile qualora si volesse cambiare la disposizione degli interni;
  • possibilità di reclinare in tavolo: i ping pong da interno sono dotati di un meccanismo reclinante, che consente di riporlo occupando poco spazio. È inoltre possibile reclinare un solo lato del ping pong ed allenarsi anche quando si è soli;
  • materiali economici ma meno resistenti: i costi accessibili derivano dall'impiego di materiali meno resistenti rispetto a quelli utilizzati per la costruzione dei ping pong da esterno. Questo non significa che i tavoli da interno vengano realizzati con materiali di minore qualità: i ping pong da interno assicurano infatti un ottimo rimbalzo della pallina sulla superficie. L'unica cosa importante da ricordare è di non esporre il tavolo da ping pong da interno agli agenti atmosferici esterni (sole, umidità, pioggia, salsedine), perché potrebbe deteriorarsi in quanto non adatto agli ambienti esterni.

Al di là della sua ubicazione all'interno degli ambienti domestici, che non deve includere zone umide o calde, per far si che il ping pong da interno resista ad un utilizzo prolungato nel tempo, occorre intervenire periodicamente sulle sue parti: si tratta della manutenzione ordinaria del tavolo, che prevede la rimozione della polvere dalla superficie di gioco, utilizzando un panno pulito ed un sapone naturale (evitare sostanze a base di ammoniaca). Qualora il ping pong rimanga inutilizzato per un periodo illimitato di tempo, sarà opportuno ricoprirlo con l'apposito telo di copertura che ne preserverà lo stato.

Ping pong da esterno


Il tavolo da ping pong da esterno è l'alleato migliore per trascorrere momenti di divertimento giocando in compagnia dei propri amici. Se disponete di uno spazio esterno, ad esempio un giardino o un terrazzo, il ping pong da esterno è l'articolo che fa per voi.
Caratterizzati da costi più elevati rispetto ai ping pong da interno, i tavoli da esterno presentano una struttura molto robusta, in grado di resistere al maltempo e agli agenti atmosferici per lunghi periodi. La fabbricazione dei ping pong per l'esterno richiede l'impiego di particolari accortezze, soprattutto in relazione alle parti del tavolo maggiormente soggette alla formazione della ruggine (viti, giunture, ecc). In questo modo, il ping pong sarà assicurato contro i danni derivanti dall'esposizione solare prolungata, mentre i suoi componenti si manterranno integri ed in perfetto stato. I nemici del tavolo da ping pong da esterno sono numerosi:
 
  • guano di uccello: è una sostanza altamente corrosiva, che può danneggiare irreparabilmente la superficie di gioco. Per evitare che questo si verifichi, il ping pong da esterno deve essere sottoposto ad uno speciale trattamento impermeabilizzante, che protegga l'integrità della superficie;
  • pioggia, sole, neve e salsedine: sono le principali cause del deterioramento dei ping pong, in quanto esercitano un'azione corrosiva, ossidante e schiarente dei vari componenti del tavolo. È possibile evitare queste eventualità, semplicemente scegliendo prodotti di qualità, distribuiti da rivenditori seri e professionali, e provvedendo sempre alla manutenzione ordinaria del ping pong.
  • usura: si tratta di un deterioramento inevitabile, giacché accade con qualsiasi modello, a prescindere dalla marca. In questo caso, sarà sufficiente sostituire i pezzi danneggiati per far tornare il ping pong come nuovo.

I ping pong da esterno sono studiati e progettati per gli spazi esterni. Questo significa che possono essere lasciati sempre all'aperto, senza che la superficie di gioco subisca dei danni. Grazie al progresso della tecnologia e dei materiali, oggi vengono impiegati, nella costruzione dei ping pong da esterno, materiali altamente resistenti come il laminato di alluminio, che ne conserva lo stato grazie anche agli speciali trattamenti anti-raggi UV. Inoltre, a rendere i ping pong da esterno ancora più resistenti, è l'impiego del profilato di alluminio con cui vengono realizzati i telai dei tavoli, nonché la speciale struttura in ALU-TEC che ne aumenta la robustezza.
Pur essendo molto resistenti, anche i ping pong outdoor richiedono dei minimi interventi di manutenzione: è consigliabile pulirli periodicamente con prodotti delicati che non contengano sostanze corrosive; è inoltre opportuno ricordarsi di coprirli con l'apposito telo protettivo, in caso di maltempo. Il ping pong da esterno può infine essere usato anche come ping pong indoor, se opportunamente spostato in un ambiente interno.

I benefici del ping pong


Informazioni sul ping pongSebbene venga spesso scambiato per un hobby, il ping pong è invece uno sport a tutti gli effetti. L'attività fisica che si svolge quando si gioca a ping pong offre numerosi benefici, sia al corpo sia alla mente. Attraverso la pratica del ping pong, sarà possibile allenarsi senza sottoporsi ad un eccessivo sforzo fisico. Ideale per favorire il buonumore, il ping pong offre inoltre dei grandi giovamenti a chi soffre di mal di schiena, in quanto irrobustisce la colonna vertebrale e la muscolatura, che compie un vero e proprio lavoro. Il ping pong rappresenta uno degli sport adatti a tutti, giovani e non, perché caratterizzato da pochissime controindicazioni. Grazie al lavoro aerobico che il corpo compie quando gioca a ping pong, è possibile ottenere dei miglioramenti a livello cardiovascolare, sviluppando anche la capacità di concentrazione e la rapidità di esecuzione dei movimenti. Il ping pong mantiene in allenamento anche la vista, giacché l'occhio è impegnato a seguire i movimenti della pallina durante il gioco. Infine, il ping pong è un ottimo alleato contro lo stress e le tensioni ed agisce positivamente anche sugli stati di aggressività.

A questo punto, non resta che scendere in campo e sfidarsi a suon di palline!